S. TOMMASO D’AQUINO in Falerna

AMM. PARROCCHIALE
Emilio Bardomiano Sac. Nahum Alberto

Indirizzo Via Roma – 88042 Falerna
Festività La festa patronale è il 7 Marzo, in onore di San Tommaso D’Aquino. La prima Domenica di ottobre si celebra la festa della Madonna del S. Rosario con ricche manifestazioni civili.

mail nahumemilio79@gmail.com

 

 

 

Descrizione Parrocchia
La Parrocchia esistente fin dal 1700, ne è titolare San Tommaso D’Aquino. La Chiesa Parrocchiale è ad una navata con due cappelle ai lati del transetto. Il soffitto è a volta a tutto sesto. Lungo l’asse della volta vi sono dei medaglioni riproducenti episodi della vita di S. Tommaso e i misteri del S. Rosario. L’abside è sormontato da una cupola a tutto sesto poggiante su quattro colonne barocche terminanti con un’unghia, ove sono dipinti i simboli dei quattro Evangelisti. Oltre alla Chiesa Parrocchiale, vi è una Chiesa dedicata alla Madonna del Cammino, che era la sede di una vecchia Congrega, oggi non più esistente. I confini della Parrocchia coincidono con quelli del Comune: con la Parrocchia di Gizzeria, Nocera Terinese. Il territorio della Parrocchia comprende il centro abitato e zone di campagna: San Giuseppiello – Campofiorito – Fuorivia. Si compone di 3500 abitanti. La frequenza alla Messa è intorno al 15% nelle feste, ma è scarsa ferialmente. Il modello di vita si attiene alla tradizione cristiana, in maggioranza matrimoni religiosi, ma anche solo civili, con alcuni divorzi. La gran parte dei ragazzi riceve i sacramenti della iniziazione cristiana. La maggioranza della popolazione però è costituita da pensionati. Vi è un numero discreto di braccianti agricoli ed edili. Il lavoro scarseggia specialmente per i giovani.Tanti sono costretti ad emigrare per trovare un lavoro stabile. Vi è la scuola materna, la scuola elementare, la scuola media e l’Istituto Professionale per l’Agricoltura che ora è chiuso. Le attività  lavorative sono di natura agricola e artigianale, ma l’artigianato, un tempo fiorente, sta scomparendo. L’Archivio Parrocchiale comprende i registri di Battesimo, Cresima, Matrimoni e Morti a partire dal 1700. C’è anche il Registro delle Prime Comunioni dal 2001. Vi è la Casa Canonica con garage e un piccolo salone per le attività  culturaliricreative. La Chiesa è ben dotata di suppellettili liturgiche, ma non hanno un apprezzabile valore artistico.

X