• Palazzo Episcopale - Via Lissania, 2 - 88046 Lamezia Terme
  • (+39) 0968 21923
  • Palazzo Episcopale - Via Lissania, 2 - 88046 Lamezia Terme
  • (+39) 0968 21923

PARROCCHIA SANTA MARIA CATTOLICA S. NICOLA DE LATINIS S. DOMENICO

  • SANTA MARIA CATTOLICA S. NICOLA DE LATINIS S. DOMENICO

Dettaglio parrocchia SANTA MARIA CATTOLICA S. NICOLA DE LATINIS S. DOMENICO

Indirizzo Piazza Protopapale 88025 Maida

Descrizione Parrocchia

Si ritiene che la Chiesa di S. Maria Cattolica sia stata fondata dai PP. Basiliani, figli di S. Basilio il Grande, nel sec. X. Contemporaneamente il Monastero Femminile di S. Veneranda, era retto dalle Suore Basiliane; in seguito venne largamente dotato da Ruggero il Normanno, come appare dal documento della fine del XI sec. La liturgia della Chiesa si svolgeva in lingua greca, e ne era capo un Protopapa, che aveva giurisdizione spirituale nelle Chiese Bizantine della zona. Quando il monachesimo basiliano chiuse il suo ciclo storico, e la lingua greca cedeva il posto alla latina, la Chiesa manteneva il titolo bizantino di S. Maria Cattolica, pur essendo retta dai Sacerdoti di rito latino. L'importanza della Chiesa andò sempre più crescendo, tanto da divenire Parrocchia Collegiale (Cfr. Bollario Dioc. dal 1469 al 1697, pp. 220-224). Ebbe un Clero numeroso e un trono Vescovile stabile per il pontificale del Vescovo e per comodità  del Clero (Vescovo Montorio 1613). Il Vescovo Angeletti, nella visita del 1726, definì la Chiesa come quella che in Diocesi occupa il primo posto, dopo la Cattedrale. Fu rimessa in sesto, dopo vari terremoti. Vi è il simulacro di S. Francesco da Paola, in grandezza naturale, di autore ignoto (sec. XVII). Due affreschi del pittore Andrea Cefaly raffiguranti Gesù tra i fanciulli e Gesù tra i Dottori, un affresco di Gesù e la Samaritana del Casuscelli è in buone condizioni mentre avrebbero bisogno di essere restaurati quelli di Zimatore e Grillo raffiguranti i quattro Evangelisti nelle vele della cupola, Cristo Re e S. Francesco che benedice Maida. Dopo Santa Maria Cattolica, S. Nicola de Latinis è per antichità  la seconda Chiesa di Maida. La datazione più certa rivela la sua esistenza già  nell'epoca normanna (XII sec.) allorquando re Ruggero d'Altavilla dotò la Chiesa del castello,di terreni che avrebbero dovuto compensare i sacerdoti dell'assistenza festiva in favore dei carcerati. La Parrocchia fu istituita nel sec. XV con quattro parroci titolari, come risulta dai documenti conservati nell'Archivio Parrocchiale, in tale epoca venne unito anche il Beneficio di S. Bernardino. In seguito, nel 1672 fu aggregata ad essa l'antichissima Parrocchia di S. Nicola de Platea o de Graecis. Infine nel 1955 venne aggregata anche a S. Nicola la Parrocchia di S. Domenico, che era stata istituita con un Beneficio di S. Nicola. Territorio e confini: Le due antichissime Parrocchie di Maida S. Maria la Cattolica e S. Nicola de Latinis, erano divise dalla loro fondazione per famiglie (o per fuochi) fino al 1800. Nel febbraio 1895, dietro istanza dei parroci di S. Nicola e del Sindaco di Maida, venne fatta la divisione territoriale delle due parrocchie con Bolla del 13.7.1895 del Vescovo Valenzise, venne attribuito alla Parrocchia di S. Nicola l'abitato ad occidente del torrente Pilla, mentre quello ad oriente venne assegnato alla Parrocchia di S. Maria la Cattolica. I parroci sono stati immessi nel possesso il 14/7/1895.