• Palazzo Episcopale - Via Lissania, 2 - 88046 Lamezia Terme
  • (+39) 0968 21923
  • Palazzo Episcopale - Via Lissania, 2 - 88046 Lamezia Terme
  • (+39) 0968 21923

PARROCCHIA S. BERNARDO E BEATA VERGINE DEL CARMINE in Decollatura

  • S. BERNARDO E BEATA VERGINE DEL CARMINE in Decollatura

Dettaglio parrocchia S. BERNARDO E BEATA VERGINE DEL CARMINE in Decollatura

Indirizzo 88041 Decollatura - S. Bernardo (cz)
Festività S. Bernardo 20 agosto, Madonna del Carmine 16 luglio

Descrizione Parrocchia

La frazione denominata S. Bernardo, già  verso la metà  del Seicento era composta dai villaggi: Tomaini, Praticello, Passaggio e Romano. Tomaini aveva questa denominazione dal cognome dei primi residenti. La chiesa venne edificata tra il 1668 e il 1671. Venne scelto come titolare S. Bernardo Abate perché questo santo era tanto conosciuto nelle zona, grazie ai cistercensi di Corazzo che avevano possedimenti terrieri anche a Decollatura. Inizialmente era curata come colonia dell'Abate di Motta, ma nel 1707 fu elevata a Parrocchia e il primo sacerdote incaricato a reggere la parrocchia fu don Giuseppe Sacco, che però non fu chiamato parroco, ma Economo Curato Perpetuo; in questo modo l'Abate di Motta poteva ancora considerarsi parroco di S. Bernardo. Faceva parte della diocesi di Martirano e nel 1818 fu annessa, assieme alle altre parrocchie di Martirano, alla diocesi di Nicastro. Gli abitanti di Adami, trovando difficile potere frequentare la chiesa parrocchiale di S. Bernardo, fecero richiesta al Vescovo di avere una propria parrocchia nel loro villaggio e ben settantatrè capifamiglia presero impegno, con Atto Notarile di pagare le Decime Sacramentali per il sostentamento del Parroco. Nonostante le opposizioni del parroco di S. Bernardo e dell'Abate di Motta, nel 1800, il vescovo di Martirano elevò la chiesa di Adami a parrocchia, col titolo di Maria SS. del Monte Carmelo.Anche gli abitanti di Liardi nel 1853 chiesero una chiesa per conto loro, ma non riuscirono nel loro intento perché pochi abitanti e distanti circa due chilometri dalla parrocchiale di Adami. I nomi di Adami e di Liardi, come per gli altri villaggi prendono nome dal cognome delle famiglie del luogo. Abitanti 1700